Congo: Castaldo,Ue sia protagonista per rafforzare sicurezza

Eurodeputato M5S, morte Attanasio sconvolge

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 11 MAR - "Diamanti, uranio, oro ma soprattutto il Coltan, una miscela di Columbite e Tantalio, minerali preziosissimi e strategici. Questa è la Repubblica Democratica del Congo: uno dei Paesi più ricchi di risorse al mondo e nel contempo il più povero di tutti, con un pil pro capite di 475 dollari. I profitti generati da questi materiali vanno fino al 98% ai gruppi internazionali, il resto alimenta le bande armate che operano nel Paese e sono più di 120 solo nel Nord Kivu, dove hanno il controllo quasi completo del territorio".

Così Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare del Movimento 5 Stelle e Vicepresidente del Parlamento europeo in un intervento in plenaria.

"Ed è proprio in questo contesto che l'Ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il loro autista Mustapha Milambo sono stati uccisi, un destino che sconvolge e addolora ma non sorprende se consideriamo che solo l'anno scorso ci sono state più di 2.000 vittime - prosegue Castaldo -.

Senza sicurezza non c'è sviluppo economico e viceversa ed è per questo che dobbiamo intensificare il nostro supporto alla Repubblica Democratica del Congo per le riforme di questi settori. Nel contempo è necessario monitorare attentamente la normativa sui 'conflict minerals' pronti a estenderla e potenziarla ulteriormente, perché la benedizione di una terra ricca non si trasformi da un affare per pochi in una condanna e una disgrazia per molti". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: