Cina: Castaldo (M5S), inaccettabili sanzioni a eurodeputati

'Il Parlamento europeo sarà sempre voce libera'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 22 MAR - "Le misure di rappresaglia decise dalla Cina verso cinque europarlamentari, cinque deputati di Stati membri Ue e la Sottocommissione per i Diritti umani del Parlamento europeo sono incomprensibili, sbagliate e inaccettabili. Il Parlamento europeo non smetterà mai di essere faro e voce libera della difesa dei diritti umani nel mondo. A tutti i colleghi va la nostra piena solidarietà". Così in una nota Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare del Movimento 5 Stelle e Vicepresidente del Parlamento europeo.

"Già nel 2019, assegnando il premio Sakharov a Ilham Tohti che si è speso per vent'anni a difesa del suo popolo, gli Uiguri, vittima di una pesantissima repressione da parte delle autorità cinesi, il Parlamento europeo aveva preso una posizione netta e coraggiosa - ricorda Castaldo -. Le sanzioni decise oggi da Ue, Regno Unito, Usa e Canada contro quattro funzionari cinesi ritenuti responsabili dell'internamento di centinaia di migliaia di appartenenti alla minoranza figura sono un atto dovuto, coerente con i valori su cui poggia l'integrazione europea".

Castaldo si augura infine "che le autorità cinesi accettino di iniziare un confronto sincero sul tema, e che prevalga la volontà di un dialogo costruttivo basato anche sul rispetto dei diritti delle minoranze". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: