Beghin (M5S), dai leader Ue ci sia svolta campagna vaccinale

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 25 MAR - "Dal Consiglio europeo ci aspettiamo una svolta nella campagna vaccinale europea che purtroppo langue in un binario morto. Il primo trimestre non è andato bene: i ritardi e le inadempienze delle case farmaceutiche, le esportazioni beffa e le dosi nascoste nei magazzini di AstraZeneca, il mancato coordinamento sull'apertura delle frontiere e la produzione europea che non decolla". Così in una nota Tiziana Beghin, capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo.

"Molti cittadini sono delusi e aspettano risultati concreti ed è sicuramente positivo che i leader europei si confrontino con il Presidente americano Joe Biden - prosegue la nota -. La collaborazione fra le due sponde atlantiche può sicuramente contribuire ad accelerare la produzione di vaccini e superare i colli di bottiglia che si sono creati. L'obiettivo di vaccinare tutti entro l'estate appare irraggiungibile ma solo con decisioni forti e coraggiose, come quella della sospensione dei brevetti, potremo dare un segnale ai cittadini e avviare una vera produzione europea che metta l'Europa al riparo dalle possibili varianti".

Secondo Beghin "la linea da seguire è quella tracciata dal Parlamento italiano che in una mozione presentata dal Movimento 5 Stelle ha chiesto di utilizzare le regole TRIPs per liberare il brevetto dalla proprietà intellettuale e accelerare con la sua produzione". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: