Ue-Africa: Cozzolino (Pd),serve una collaborazione paritaria

A vaglio Pe relazione su neo partenariato sviluppo sostenibile

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 25 MAR - "La tragica uccisione dell'ambasciatore Attanasio, del carabiniere Iacovacci e del loro autista Milambo, ha acceso nuovamente i riflettori sulle tante guerre invisibili che si consumano in Africa, spesso alimentate da interessi geostrategici e geo economici considerevoli. Basti pensare che il Congo ospita tre quarti delle risorse mondiali di coltan fondamentali per la fabbricazione di computer, tablet e smartphone". Così l'europarlamentare del Partito democratico Andrea Cozzolino.

"Anche per questa ragione l'approvazione che avverrà oggi in Plenaria al Parlamento europeo della relazione sul nuovo partenariato per lo sviluppo sostenibile tra l'Unione Europea e l'Unione Africana è un atto di importanza notevole dal punto di vista politico, per l'Unione e l'Italia", continua Cozzolino.

"Se la proposta originale della Commissione Europea vuole creare le condizioni per un rapporto più ambizioso tra l'Unione e il nostro grande vicino, mettendo al centro lo sviluppo sostenibile, il Parlamento Europeo ha espresso una posizione molto avanzata su come il partenariato debba essere perfezionato prima e praticato poi - prosegue la nota -. Abbiamo chiesto di andare oltre il rapporto donatore-beneficiari, mettendo le basi invece per una collaborazione paritaria e olistica, necessaria a costruire uno sviluppo equo e sostenibile, che metta al centro transizione climatica e digitale, ma anche lotta alla povertà, al lavoro minorile e alla violenza sulle donne". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: