Ue: Gozi (Re), 2021 sia anno firma Trattato del Quirinale

Relazioni Francia-Italia motore riforma Ue

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 25 MAR - "La rinascita e la trasformazione dell'Europa in potenza mondiale passa inequivocabilmente attraverso un rafforzamento delle relazioni tra Italia e Francia, per questo auspico che il 2021 sia l'anno della svolta con la firma del nuovo Trattato del Quirinale". Lo dice Sandro Gozi commentando la lettera congiunta del sottosegretario per gli Affari europei, Enzo Amendola, e del suo omologo francese, Clément Beaune, pubblicata da alcuni quotidiani italiani e francesi.

"Il 25 marzo del 1957 - continua il deputato europeo di Renew Europe - l'Italia e la Francia erano tra i Paesi fondatori che diedero vita al sogno europeo con la firma del Trattato di Roma.

Oggi, sessantaquattro anni dopo, abbiamo l'occasione per rilanciare la relazione bilaterale tra Roma e Parigi e di lavorare insieme a una vera politica europea comune che sia il motore di un'azione di riforma profonda dell'Unione europea".

Per l'ex sottosegretario agli Affari europei, "il progetto politico al quale lavorammo durante i governi Renzi e Gentiloni insieme al presidente Macron, oggi avanza ed è sempre più forte.

Se in Europa, Francia e Italia parlano con una voce unica possiamo ottenere grandi cose insieme. Se Italia e Francia spingono nella stessa direzione possiamo ottenere di più nell'interesse dei nostri due Paesi e dell'Europa". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: