Evi, appello a Draghi per servizio ambientale per i giovani

Rivolto anche al ministro Cingolani

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 26 MAR - "Ho firmato con convinzione l'appello inviato al Presidente Draghi affinché venga incluso nel Piano nazionale di ripresa e resilienza l'istituzione di un Servizio civile ambientale destinato ai giovani under 34, che non si riduca in mero volontariato, ma venga retribuito dignitosamente". Lo dichiara Eleonora Evi, eurodeputata dei Verdi europei.

La "proposta prende spunto da quella di Alessandro Di Battista e Lapo Sermonti del 2020 e si traduce in un appello che, lanciato dal gruppo parlamentare Facciamo Eco, è stato firmato, tra gli altri, dal sindaco di Milano Beppe Sala, da Angelo Bonelli ed Elena Grandi di Europa verde, da Marco Cappato e da nomi importanti del panorama ambientalista, come Rossano Ercolini, Luca Mercalli e Giulia Innocenzi", precisa la nota.

"Ritengo che il momento sia strategico, dato che si sta lavorando al PNRR e che l'Italia dovrebbe utilizzare le risorse che arrivano dall'Europa in modo oculato e lungimirante", continua Eleonora Evi.

"Coinvolgere attivamente i giovani in iniziative che contrastino il dissesto idrogeologico e riducano l'inquinamento, come la piantumazione di alberi su vaste zone del nostro Paese, è a mio avviso uno dei modi migliori per usare i soldi europei, educando le nuove leve ad una partecipazione attiva a supporto dell'ambiente. Spero che il Presidente Draghi e il ministro Cingolani non lascino cadere questo appello nel vuoto". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: