Birmania: Castaldo (M5S), servono nuove sanzioni Ue

'Una violenza intollerabile'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 29 MAR - "Esprimo la mia più viva preoccupazione per quanto sta accadendo in Myanmar: è a dir poco sconvolgente e intollerabile la contrapposizione tra le immagini della giunta militare, intenta a celebrare in pompa magna la ricorrenza del Giorno delle forze armate, e le notizie che riportano l'uccisione brutale da parte delle forze di sicurezza durante l'ultimo weekend di almeno 114 persone, tra cui diversi bambini". Così in una nota Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare del Movimento 5 Stelle e Vicepresidente del Parlamento Europeo.

"Sono più di 35, secondo l'Unicef, i bambini uccisi dall'inizio del golpe, innumerevoli quelli feriti e migliaia quelli detenuti arbitrariamente dalle autorità: questi dati sono una ferita dolorosa per me e per tutti coloro che credono nei diritti umani", prosegue Castaldo "Mi unisco alla comunità internazionale nel condannare duramente queste violenze scellerate operate dai militari birmani e chiedo a gran voce che l'Unione Europea adotti, quanto prima, ulteriori durissime sanzioni individuali verso coloro che si sono macchiati di questi crimini orribili - conclude la nota -. Spero che il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite che si riunirà il prossimo mercoledì assuma una posizione decisa contro le atrocità in atto, evitando di rimanere intrappolato nella logica dei veti". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: