Patto di stabilità: Lega, ok sospensione, occorre revisione

'Rimozione o integrale ripensamento dei vincoli di bilancio'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 29 MAR - "Anche Bruxelles, oggi, riconosce quanto sosteniamo da tempo in merito al Patto di Stabilità e al fallimentare sistema di regole che tanti danni ha causato al nostro Paese nel recente passato. La Lega ha sempre detto che l'austerità è sbagliata e l'unico modo per abbassare i livelli di debito pubblico è investire per crescere. Per questo, bisogna approfittare dell'attuale sospensione del Patto di stabilità, per lavorare subito per una revisione del Fiscal Compact, che punti alla rimozione o integrale ripensamento dei vincoli di bilancio, che per oltre un decennio hanno limitato la crescita nell'Eurozona". Così in una nota gli europarlamentari della Lega in commissione Econ, Marco Zanni (presidente gruppo ID), Francesca Donato, Valentino Grant, Antonio Maria Rinaldi, in risposta alle dichiarazioni del commissario Paolo Gentiloni.

"Come affermato dallo stesso Draghi, misure marginali portano risultati marginali: la priorità oggi deve essere una ripresa veloce, per cui servono investimenti e non piccole deroghe o le misure di compromesso marginali che ha in mente la Commissione europea - prosegue la nota -. Oggi, mentre gli Usa lanciano piani economici poderosi, Bruxelles discute su quando reintrodurre le regole di contenimento della spesa: non vogliamo che il fallimento già dimostrato nella gestione della strategia vaccinale dalla Commissione si produca anche nella strategia economica". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: