Tajani, perplessi su direttiva Ue efficientamento energetico

'Forza Italia farà di tutto affinché proposta venga modificata'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 10 DIC - "La proposta di Direttiva sull'efficientamento energetico degli edifici ci lascia molto perplessi per una serie di motivi". Lo afferma in una nota l'eurodeputato e vicepresidente del Ppe, Antonio Tajani precisando che "la delegazione di Forza Italia al Parlamento europeo farà di tutto affinché questa proposta venga modificata al fine di renderla utile alla lotta al cambiamento climatico ma non deleteria per i cittadini".

Secondo Tajani "il valore delle case che non sarà possibile efficientare nei tempi previsti si deprezzerà enormemente e i meno abbienti che hanno solo una casa, vedranno diminuirne il valore e saranno ancora più poveri".

Altro rischio secondo il vicepresidente del Ppe è legato al fatto che "se tutti faranno i lavori di efficientamento nello stesso periodo, questo aumenterà il costo dei lavori stessi e le imprese addette aumenteranno i prezzi e aumenterà il costo delle materie prime edili per impennata della domanda".

Stando all'eurodeputato la "Commissione europea indica la strada, ma non dà strumenti veri per arrivarci. I fondi dedicati sono minimi rispetto ai colossali investimenti richiesti". Tajani annuncia infine che "senza adeguate risorse a disposizione la proposta di direttiva non può essere approvata dal Parlamento Ue". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: