Cozzolino (Pd), blocco gasdotto Maghreb-Ue è scelta politica

'Nord Africa diventi partner dell'Ue per transizione energetica'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Il blocco del gasdotto tra Paesi del Maghreb credo che avrà un impatto sull'Ue molto limitato. L'interruzione dell'erogazione di gas è stata una scelta politica dell'Algeria per mostrare la forza all'interno e verso il Marocco". Così in una nota l'eurodeputato e presidente della delegazione del Parlamento europeo per i rapporti coi Paesi del Maghreb, Andrea Cozzolino. "Meno gas per Spagna, Portogallo e resto dell'Europa significa anche meno risorse per l'Algeria" - continua Cozzolino -. Noi lavoriamo affinché torni un dialogo sereno tra Algeria e Marocco che porti stabilità e sicurezza nell'area del Nord Africa". Cozzolino fa infine un appello al dibattito europeo sull'energia auspicando che "Algeria e Marocco siano partner europei per la transizione verso le rinnovabili e verso l'idrogeno per diversificare anche il nostro approvvigionamento energetico"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: