Expo Dubai 2020

  1. ANSA.it
  2. Expo Dubai 2020
  3. News
  4. Teatro marionette unisce tradizione e innovazione a Expo Dubai

Teatro marionette unisce tradizione e innovazione a Expo Dubai

Compagnia Carlo Colla e Figli racconta 'La bella addormentata'

Redazione ANSA DUBAI

(ANSA) - DUBAI, 18 DIC - La tradizione storica del teatro di marionette italiano porta un messaggio di innovazione, sostenibilità e inclusione all'Expo 2020 Dubai, grazie alla Compagnia marionettistica Carlo Colla e Figli, protagonista all'esposizione universale con quattro spettacoli oggi e domani per incantare i visitatori la fiaba de "La Bella addormentata nel bosco".
    All'Expo "cerchiamo di trasmettere alla gente questo concetto: che si può fare un teatro di tradizione che sia attuale, innovativo e con tecniche, tecnologie e materiali assolutamente sostenibili", ha spiegato all'ANSA Piero Corbella, manager della compagnia, sottolineando come questa forma teatrale sia "assolutamente inclusiva, perché arriva a tutti" ed "è comprensibile in tutto il mondo, a volte anche senza la necessità di una traduzione dei testi".
    La compagnia Carlo Colla e Figli nasce a Milano più di duecento anni fa, come realtà itinerante fino agli inizi del Novecento, per poi stabilirsi a Parma e poi a Milano. Dopo un passaggio della tradizione da padre in figlio per cinque generazioni, oggi non ci sono più membri della famiglia Colla nella compagnia, ma le marionette continuano a raccontare le loro storie grazie a "un nuovo tipo di famiglia, composta da 16 persone che lavorano stabilmente per questa realtà, non solo con gli spettacoli, ma anche con i laboratori artigianali che supportano la creazione delle nuove produzioni", dalle marionette alle scenografie, ai costumi e le parrucche, ha sottolineato il manager.
    Il patrimonio storico della compagnia conta 15mila pezzi fra scene, costumi, e 600 marionette. E "negli ultimi 40 anni sono andate in scena più di 50 nuove produzioni, che si aggiungono ai 250 titoli del repertorio storico", ha sottolineato Corbella.
    Una di queste è "La bella addormentata nel bosco", opera scritta nel 2003 da Eugenio Monti Colla che ha debuttato a Milano per poi girare l'Italia e il mondo, negli Stati Uniti, in Russia e Oman e oggi a Dubai, dove è messa in scena in inglese e arabo.
    "Il teatro di marionette non nasce come teatro per bambini ma come teatro per adulti in cui anche i bambini possono divertirsi", ha specificato il manager, descrivendo quello delle marionette come "un'arte teatrale di pari livello dell'opera lirica e della prosa". E parlando dei temi cari all'Expo Dubai, "è vero che siamo un teatro di tradizione, ma il concetto di tradizione è assolutamente legato all'innovazione", ha affermato Corbella. "Per noi l'innovazione è proseguire, modificare e presentare questo tipo di teatro in giro per il mondo, anche in spazi e iniziative come quella dell'Expo". Qui "si parla di sostenibilità, e il teatro di marionette si basa sulla sostenibilità", ha sottolineato. "Da 300 anni, le marionette sono realizzate in materiali naturali e con tecniche artigianali". Questi concetti "sono il nostro Dna" e "sono alla base anche di questa Expo".
    Insieme a innovazione, sostenibilità e inclusione, "nel nostro Dna c'è inoltre la necessità di trasmettere alle nuove generazioni" i valori trasmessi da questo teatro. Per questo motivo, la compagnia terrà anche un workshop al Padiglione Italia "rivolto al pubblico in generale, ma anche ai ragazzi e i bambini, proprio per far conoscere cosa c'è dietro allo spettacolo di marionette: l'artigianato, la ricerca, il lavoro".
    E per mantenere viva una ricchezza italiana come quella del teatro di marionette, il sostegno delle istituzioni "è assolutamente importante", ha sottolineato Corbella, ricordando che la presenza della compagnia all'Expo è promossa dal ministero della Cultura ed è "un esempio" di questa attenzione istituzionale. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: