Covid: dopo protesta arrivano i primi ristori per i tassisti

Pubblicati esiti bando, accontentate finora 543 richieste su 674

(ANSA) - CAGLIARI, 07 MAG - Dopo la giornata di sciopero e mobilitazione in centro a Cagliari, arrivano i contributi per i tassisti penalizzati dal calo di affari a causa della pandemia.
    Pubblicati oggi sul sito della Camera di Commercio Cagliari-Oristano i primi esiti del bando voucher per Taxi, Ncc (noleggio con conducente) e mezzi atipici, come le ape-calessini per portare in giro i turisti. Nell'elenco sono inclusi i nominativi di 674 imprese sarde che hanno fatto richiesta del voucher. Accontentati in questa prima fase 543 richiedenti, per gli altri le pratiche sono ancora in fase di istruttoria.
    Le Camere di commercio sono il soggetto attuatore della misura prevista per fornire un parziale ristoro, a fronte del mancato reddito del 2020, alla categoria. Il provvedimento varato dalla Regione Sardegna ha l'obiettivo di contrastare gli effetti delle forti limitazioni a questo tipo di attività derivanti dalle misure di contenimento dell'epidemia da Covid 19. Le risorse complessivamente disponibili a livello regionale sono pari a 4 milioni di euro, per un fondo complessivo che è stato destinato alle tre Camere di Commercio isolane (Camera di Commercio di Cagliari-Oristano, Camera di Commercio di Sassari e Camera di Commercio di Nuoro), dal quale ciascuna attingerà in proporzione alle domande presentate nei rispettivi territori. Il voucher che sarà concesso agli operatori, nei limiti delle risorse disponibili, è stato quantificato in 4.000 euro per ciascun beneficiario. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie