Sardegna

Vaccini: tutto pronto per prime dosi in farmacie Sardegna

Mancano solo dettagli. Ieri oltre 14mila somministrazioni

 I tempi sono ormai maturi per l'arrivo dei primi vaccini anti Covid nelle farmacie della Sardegna: Federfarma ha già firmato l'accordo con la Regione ora si attende solo il via libera da parte dell'assessore della Sanità Mario Nieddu. "Se ci saranno disponibilità di vaccini e verranno emanate subito le direttive dalla settimana prossima potremmo iniziare le somministrazioni", annuncia all'ANSA il presidente regionale di Federfarma Pierluigi Annis.

Dopo verranno raccolte le adesioni delle farmacie (già 300 su 600 quelle che si erano rese disponibili in una prima ricognizione) e dovranno essere comunicati alle Assl di riferimento i farmacisti vaccinatori.

"Bisognerà intanto capire quali vaccini potremmo somministrare e - aggiunge Annis - se inoculeremo l'intero ciclo o faremo solo richiami. Attendiamo le indicazioni ufficiali anche per organizzare la logistica: noi siamo pronti".

Intanto nell'Isola ieri sono state somministrate 14mila dosi, 5211 prime inoculazioni e 8796 richiami, che portano il totale complessivo delle vaccinazioni a 1.219.283 su 1.416.104 consegnate dalla struttura commissariale, pari all'86,1%. la percentuale di sardi che hanno ricevuto almeno una dose (o monodose) è pari al 52,39% della popolazione, mentre la seconda dose è stata somministrata al 22,39% dei residenti o domiciliati in Sardegna.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie