Libri
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Libri
  4. Fumetti: opera su nascita Pci in mostra ad Archivio Napoli

Fumetti: opera su nascita Pci in mostra ad Archivio Napoli

Comicon propone tavole del lavoro di Mezzavilla e Salvagno

(ANSA) - NAPOLI, 16 MAG - Il congresso del Psi a Livorno nel 1921, cent'anni fa, con la scissione di una parte del partito e la nascita del Pci in Italia. Un pezzo importante e vivace della storia del Paese narrato da Silvano Mezzavilla nel fumetto "Quelli che a Livorno - Cronaca di una scissione", dopo un lungo studio sugli atti ufficiali del congresso, con a disposizione l'intera stenografia dei giorni che cambiarono un pezzo della storia politica del Paese. Il libro, con le illustrazioni di Luca Salvagno, è il primo fumetto pubblicato da Kellerman Editore nella sua raccolta di saggi e, pubblicato nell'ottobre scorso, da oggi è anche in mostra all'Archivio di Stato di Napoli, nell'ambito del Comic(on)Off 2022.
    "Con Salvagno - spiega Silvano Mezzavilla - abbiamo studiato ed elaborato questo libro per celebrare la nascita del Pci un secolo fa in Italia, raccontandolo con il linguaggio dei fumetti, fondendo parole e immagini dei giorni tumultuosi in cui si svolse a Livorno il 17mo congresso del Psi, con centinaia di delegati in rappresentanza di 200.000 iscritti". Giornate di forti tensioni in cui "i fascisti - racconta Mezzavilla - tentarono di fare azioni di disturbo e qualche esaltato andò a offendere e sputare addosso al povero Francesco Misiano, uno dei firmatari della scissione. Il 21 gennaio del 1921 si ufficializzò la scissione che era diventata un percorso obbligato". Un fumetto che guarda anche ai giovani che vogliono avvicinarsi alla storia della politica e che, spiega Luca Salgano, "nasce da archivi e documenti per riportare il lettore all'importanza della storia vera". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie