Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Tv
  4. Blocco 181, tra amore e crime a Milano

Blocco 181, tra amore e crime a Milano

Dak 20 maggio su Sky, Salmo debutta da attore e annuncio suo film

Una Milano inedita, lontana dalle sfilate di moda, dal design o dalla finanza, quella della periferia, dei palazzoni abbandonati fuori dal centro, controllati dalla criminalità, in cui si scontrano italiani e sudamericani e in cui vivono tre ragazzi: Mahdi (Andrea Dodero) e Bea (Laura Osman), che appartengono a due realtà diverse ma si uniscono grazie a Ludo (Alessandro Piovani), borghese in cerca di "vita" in periferia. Ne nascerà un intenso menage a trois.
    Amore e crime, dove le scene di violenza anche esplicite non mancano, al ritmo sudato di rap e reggaeton, in una Milano in realtà aumentata, coloratissima e multiculturale.
    Debutterà il 20 maggio su Sky Atlantic e in streaming su NOW (e sarà sempre disponibile on demand) BLOCCO 181, la nuova serie Sky Original, una favola metropolitana a tinte dark che è anche la prima in-house Sky Studios italiana. Le foto di scena sono firmate da Gabriele Micalizzi, tra i fotoreporter di guerra più noti e apprezzati al mondo. Una storia di emancipazione sentimentale, familiare, sessuale e criminale, in otto episodi ambientati tra le comunità multietniche della Milano di oggi e diretti da Giuseppe Capotondi con Ciro Visco e Matteo Bonifazio.
    Blocco 181 vede il debutto, in un ruolo per lui inedito, del pioniere del rap italiano Salmo, che della serie è supervisore e produttore musicale, produttore creativo e attore. Nils Hartmann, responsabile Sky Studios afferma: "Blocco 181 è una serie criminale su cui lasciar germogliare una storia d'amore di oggi, un Romeo e Giulietta (+ Romeo), una storia del grande amore che può nascere fra tre persone diversissime, ma diversa da serie come Gomorra che raccontava la criminalitaà oragnizzata". Una produzione Sky Studios con Tapeless Filme Red Joint Film. Salmo ha lavorato duramente. Si è preparato per un anno con due coach. "Quando mi sono visto sullo schermo - rivela - è stata un tragedia: è diverso dai video clip, come quando ascolti per la prima volta la tua voce registrata"
    Tra pistole e colpi di machete si fa spazio però l'amore di un triangolo intimo e passionale. Ci sono Bea, sensuale e indomita pandillera; Ludo, borghese festaiolo dalla faccia pulita; Mahdi, tenebroso e protettivo ragazzo del Blocco. La loro relazione è sesso, amicizia e appartenenza reciproca a una nuova famiglia, quella che li porterà a scalare insieme le gerarchie del sistema criminale, lungo lo scontro tra Blocco e latinos.
    Capotondi sottolinea: "Ho immaginato Blocco 181 come una favola criminale, anarchica, pop, muscolare, sudata, trap e reggaeton, sexy, sfacciata, maleducata, cruda e anche un po' poetica, politicamente scorretta perché scorretta è la vita dei nostri protagonisti e scorretta. "Blocco 181 - original soundtrack", l'album collaborativo con Salmo alla direzione artistica, ispirato alla serie, è in uscita venerdì 27 maggio per Sony Music.
    Salmo commenta: "il mio Snake (braccio destro e armato) di Lorenzo, un dealer interpretato da Alessandro Tedeschi (amico d'infanzia e alleato di Rizzo, il boss del quartiere, interpretato da Alessio Praticò), è uno che si controlla, è come un contenitore pronto a esplodere. Per la colonna sonora ho fatto un po' da direttore d'orchestra insieme ai miei collaboratori. Nel disco di 181 c'è un pezzo mio, poi ho chiesto ai miei compari di Machete di realizzare un brano". Quindi annuncia: "Sto scrivendo il mio primo film in cui non so se reciterò. Un'esperienza che mi è servita molto ispirato a una storia vera avvenuta negli anni '90"

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA

        Ultima ora



        Vai a RAI News

        Modifica consenso Cookie