Economia

Factoring: torna a crescere nel 2021, +9,5% in 5 mesi

Presidente Galmarini all'assemblea annuale Assifact

(ANSA) - ROMA, 22 GIU - Torna a crescere nel 2021 il factoring dopo il 2020 caratterizzato dalla pandemia. Come ha spiegato il Presidente di Assifact, Fausto Galmarini, in occasione dell'Assemblea annuale dell'associazione, nel solo mese di maggio il turnover del factoring italiano è cresciuto di circa il 49% rispetto allo stesso mese dell'anno passato, portando a +9,82% la crescita del volume d'affari cumulativo dei primi cinque mesi. Per l'intero 2021 le stime di Assifact sono positive. Se nel 2020 il crollo del fatturato delle imprese aveva generato un volume d'affari cumulativo al 31 dicembre di 228 miliardi di euro, in calo del 10,83% sul 2019 per la prima volta da oltre un decennio, sottolinea Assifatc, "oggi il turnover del settore del factoring "segue", con un deciso recupero, il rimbalzo del fatturato industriale nel secondo trimestre del 2021". "Si tratta di un andamento in linea con quanto accaduto a livello globale, dove l'Italia anche nel 2020 ha comunque mantenuto le posizioni con una quota dell'8,4% del factoring mondiale e del 12,4% di quello europeo".
    . "Gli accordi di convenzione di reverse factoring stipulati da aziende medio-grandi con le società di factoring - ha detto Galmarini - restano la soluzione maggiormente consolidata per ottimizzare, gestire e supportare il capitale circolante a monte della propria filiera". Il Presidente di Assifact ha tenuto a sottolineare, sempre in ambito di supply chain finance, i significativi tassi di crescita del confirming, servizio innovativo in forte crescita grazie al quale un'azienda incarica la società di factoring di gestire i debiti commerciali verso i propri fornitori, che possono incassare i loro crediti o avere anticipazioni in tempi abbreviati, mentre l'azienda può ottenere dilazioni di pagamento, il tutto attraverso piattaforme o sistemi digitali. Nel 2020 il confirming ha generato 1,3 miliardi di euro di volume d'affari. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video Economia



        Vai al sito: Who's Who

        Modifica consenso Cookie