Economia

Borsa: Europa poco mossa, futures Usa in rosso, Milano +0,1%

Mercati guardano a Fed e trimestrali, giù greggio, bene metalli

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - Borse europee poco mosse al traguardo di metà seduta, con Milano (Ftse Mib +0,1%) unica in territorio positivo. La segue a ruota Madrid (-0,05%), mentre cedono qualcosa in più Parigi (-0,25%), Londra (-0,3%) e Francoforte (-0,45%). In rosso i futures Usa a due giorni dalla decisione della Fed sui tassi e sulla politica monetaria. In linea con le stime la fiducia dei manager del settore manifatturiero in Giappone, peggiore invece la fiducia economica in Germania. In arrivo dagli Usa l'indice manifatturiero della Fed di Dallas e l'indice Pmi dei servizi, oltre alla trimestrale di Tesla. Insieme all'allerta Covid sono proprio le trimestrali a catalizzare l'attenzione degli operatori. Oggi è toccato a Ryanair (+3,7%) e a Philips (-4,39%), domani invece sono in arrivo i dati di Campari (-1,39%), Italgas (-0,28%), Moncler (-0,17%) e Tim (+0,19%).
    In calo il greggio (Wti -0,8% a 71,5 dollari), bene invece tra i metalli l'oro (+0,55% a 1.807 dollari l'oncia), il ferro (+1,33% a 1.141 dollari la tonnellata) e l'acciaio (+0,44% a 5.687 dollari la tonnellata).
    OIn ordine sparso gli automobilistici, con la holding Porsche (-4,24%) che controlla Volkswagen (-1,39%) sotto pressione a differenza di Renault (+0,18%) e Stellantis (+0,5%).Contrastati i bancari, che riducono complessivamente il calo della prima parte della seduta. Cedono Banco Bpm (-1,2%) e Bper (-0,25%) a differenza di Intesa (0,3%) e Unicredit (+0,05%). Nel resto d'Europa vendite su Hsbc (-0,55%), Standard Chartered (-0,53%) e NetWest (-0,4%). Poco mosse Bbva (+0,22%), Santander (+0,2%) e Credit Agricole (+0,12%), positive Sabadell (+1,4%) e CaixaBank (+0,8%). Acquisti sui petrroliferi Shell e Bp (+0,6%), Eni (+0,55%) e TotalEnergies (+0,8%). Bene i semiconduttori con Stm (+1,2%), Infineon (+1%) e Nordic Semiconductor (+1,7%). (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie