Economia

Pmi: Credimi, 200 milioni per sostegno a imprese per ripresa

Finanziamenti con durata di 5 anni, inizio rimborso dal 2022

(ANSA) - MILANO, 27 APR - Credimi, società che opera nel settore del finanziamento digitale per le imprese, mette in campo 200 milioni di euro per sostenere le pmi italiane pronte a ripartire. L'operazione, che si chiamerà Perseveranza, porta il totale della raccolta di Credimi a 620 milioni di euro negli ultimi 12 mesi, rafforzando ulteriormente la posizione di digital lender per le piccole e medie imprese sia in Italia che nell'Unione Europea.
    Con Perseveranza le Pmi potranno richiedere finanziamenti con durata di 5 anni, di cui il primo anno di preammortamento, con inizio di rimborso previsto dal 2022. La richiesta si svolge direttamente online in pochi minuti e la risposta arriva in 3 giorni lavorativi.
    "Perseveranza è molto importante per Credimi, perché conferma che attori differenti possono unire le forze per potenziare investimenti e ripresa, anche in quelle aziende piccole e piccolissime che più difficilmente ottengono le risorse e il supporto professionale necessari per adattarsi alla nuova realtà", afferma Ignazio Rocco, Founder e Ceo di Credimi.
    Nell'ambito dell'operazione hanno agito nel ruolo di Senior Noteholder della cartolarizzazione Banco Bpm e Intesa Sanpaolo, che ha condiviso con Banca Akros anche il ruolo di Arranger, Bnp Paribas Securities Services in qualità di Account Bank e Paying Agent, Banca Finint quale Servicer e Corporate Servicer. Gattai Minoli Agostinelli e Jones Day gli studi legali che hanno seguito l'operazione. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        BANCA IFIS
        Vai alla rubrica: PMI



        Modifica consenso Cookie