Mondo

Congo: altri due attacchi nel Nord Kivu, '13 morti'

Attribuiti alle milizie ugandesi islamiche dell'Adf

Sono almeno 13 le vittime di un duplice attacco a Beni, nella provincia del Nord Kivu nella Repubblica democratica del Congo, attribuito ai ribelli delle Forze Democratiche Alleate (Adf), un gruppo armato ugandese islamico. L'agguato in cui pochi giorni fa hanno perso la vita l'ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci ed il loro autista Mustapha Milambo è avvenuto sempre nel Nord Kivu, provincia martoriata dalla presenza di milizie etniche, criminali e jihadiste. 

  Gli uomini di Adf hanno attaccato il villaggio di Kisima ieri sera, "lasciando 11 morti", ha dichiarato Bozi Sindiwako, funzionario capo nell'area di Rwenzori, nel Kivu Nord, un bilancio confermato dal gruppo di monitoraggio locale Kst. In un attacco separato durante la notte, due persone sono state inoltre uccise a Oicha, come ha confermato il suo sindaco, Nicolas Kikuku.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie