In collaborazione con l’Ambasciata del Kazakhstan

Il ministro della Salute kazako riceve la prima dose di 'QazVac'

Al via la somministrazione del siero sviluppato nel Paese

ROMA

(ANSA) - ROMA, 26 APR - Il ministro della Salute del Kazakhstan, Alexei Tsoi, è stato oggi tra i primi a ricevere il vaccino QazCovid-in (QazVac) prodotto nel Paese, come riferisce l'agenzia di informazione Kazinform. La vaccinazione del ministro Tsoi è stata ripresa in diretta mentre si svolgeva in uno degli ambulatori della capitale kazaka, Nur-Sultan.
    L'immunizzazione con il vaccino QazVac avviene in due fasi, e la seconda dose è prevista a 21 giorni dalla prima. Il primo lotto di vaccini QazVac, costituito da 50 mila dosi, è stato consegnato il 23 aprile ai centri della società statale SK-Pharmacy.
    Di queste dosi, 6 mila saranno date alle città di Nur-Sultan e Almaty, 4 mila alla città di Shymkent e Karaganda, al Kazakhstan orientale e alla regione di Almaty. Le regioni rimanenti riceveranno 2 mila dosi ciascuna.
    La distribuzione del vaccino QazVac avviene come concordato con il Comitato di controllo sanitario ed epidemiologico del ministero della Salute della Repubblica del Kazakhstan. Il quantitativo di 50 mila dosi permetterà di immunizzare 25 mila persone.
    Il vaccino QazVac, sviluppato dall'Istituto di ricerca per problemi di sicurezza biologica, può essere conservato a temperature comprese tra i 2 e gli 8 gradi Celsius, rendendo così più facile il trasporto e la conservazione nel congelatore, in cui può rimanere fino a un anno. (ANSA).
   

In collaborazione con l’Ambasciata del Kazakhstan

Modifica consenso Cookie