Politica
  1. ANSA.it
  2. Politica
  3. La camera ardente di Sassoli. Il saluto di Mattarella e Draghi

La camera ardente di Sassoli. Il saluto di Mattarella e Draghi

Anche Fico e Casellati in Campidoglio, oltre a parlamentari e cittadini

Il presidente del Parlamento Ue David Sassoli avrà i funerali di Stato e sarà omaggiato dalle più alte cariche italiane ed europee. La commozione trasversale per la prematura scomparsa dell'esponente del Pd, nelle prossime ore, avrà Roma come protagonista.

La musica sacra di Johann Sebastian Bach in sottofondo e le corone di fiori delle istituzioni italiane ed europee hanno fatto da cornice nella camera ardente predisposta in Campidoglio per il presidente del Parlamento europeo David Sassoli. I sette Mottetti e le Cantate di Bach a tema funebre o meditativo si sono alternate mentre cittadini, autorità e parlamentari rendevano omaggio a Sassoli, il cui ritratto sorridente con alle spalle la bandiera UE, spiccava dietro il feretro. Attorno ad esso i cuscini e le corone di fiori delle istituzioni italiane (Presidenza della Repubblica, del Consiglio, Camera e Senato) ed europee (Parlamento e Commissione). Alcuni cittadini hanno posato un fiore vicino alla bara mentre molti si sono fatti il segno della croce.

 

I primi a rendere omaggio a Sassoli sono stati il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e il presidente del Consiglio, Mario Draghi, accolti alla camera ardente in Campidoglio, dal sindaco di Roma, Roberto Gualtieri.

A salutare il presidente del Parlamento europeo anche il presidente della Camera Roberto Fico e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Omaggio anche di Walter Veltroni: il sindaco Gualtieri lo ha accolto all'arrivo e lo ha accompagnato nel percorso, fino all'abbraccio con i familiari di Sassoli. In Campidoglio è giunto Goffredo Bettini, già eurodeputato del Pd e collega di Sassoli a Bruxelles e il sindaco di Firenze (dove David Sassoli era nato), Dario Nardella. Tra i presenti anche Gianni Letta.

David Sassoli è stato ricordato ieri aprendo i lavori della commissione dell'Europarlamento per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni (Libe): "Vorrei esprimere a nome della Commissione le nostre condoglianze per la perdita" del presidente del Parlamento europeo, David Sassoli. "Siamo obbligati - ha detto il vice presidente della Commissione europea, Margaritis Schinas - a continuare il lavoro istituzionale ma in questi momenti difficili i nostri pensieri sono vicini alla sua famiglia".

Il presidente del Consiglio Mario Draghi, secondo quanto si apprende, dovrebbe essere lunedì a Strasburgo per la commemorazione di Sassoli in programma alle 18 alla plenaria del Parlamento Ue.

In Campidoglio, dalle ore 10.30, è stata aperta la camera ardente al pubblico mentre le esequie saranno domani a mezzogiorno e vedranno la partecipazione, tra gli altri, del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, della presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen e del numero uno del Consiglio Ue Charles Michel. Ma a Roma ci saranno anche decine e decine di volti della politica italiana ed europea.

Numerosi parlamentari e comuni cittadini stanno rendendo omaggio al presidente del Parlamento europeo David Sassoli. Ad arrivare Antonio Tajani e i capigruppo di Fi Paolo Barelli e Annamaria Bernini, ma a che altri parlamentari come Andrea Cangini. Tra i numerosi esponenti del PD sono giunti Luigi Zanda, Graziano Delrio, Stefano Ceccanti, Walter Verini Andrea Marcucci, Franco Mirabelli, Andrea Giorgis Barbara Pollastrini, Alberto Losacco, Gianni Cuperlo, Beppe Fioroni. Anche Nicola Fratoianni, Angelo Bonelli, Stefano Fassina, Marco Follini, Sergio Cofferati. Anche il ministro per gli Affari regionali Mariastella Gelmini.

Una folta delegazione di Italia Viva guidata da Matteo Renzi, Ettore Rosato, e dai capigruppo Maria Elena Boschi e Davide Faraone ha reso omaggio alla salma del presidente del Parlamento europeo David Sassoli. Renzi e gli altri parlamentari di Italia Viva si sono poi intrattenuti a lungo a salutare i familiari di Sassoli ed il sindaco di Roma Roberto Gualtieri. Omaggio anche del ministro della Salute Roberto Speranza e di una delegazione di parlamentari di Leu, guidati dal capogruppo e Federico Fornaro e da Pier Luigi Bersani.

La presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati in Campidoglio per visitare la camera ardente del presidente del Parlamento europeo. Ad accoglierla, anche in questo caso, il sindaco di Roma Roberto Gualtieri. Casellati si è a lungo intrattenuta con la moglie e il due figli del presidente del Parlamento europeo.

E il saluto del segretario del Pd Enrico Letta insieme a i membri della segreteria del partito. Letta si è a lungo soffermato in raccoglimento davanti alla salma di Sassoli per poi salutare i familiari del presidente del Parlamento europeo. "E' impressionante la mobilitazione di tantissimi cittadini in queste ore per David Sassoli - ha detto Letta -. È l'entusiasmo per l'Europa e per la buona politica che David ha saputo generare, a cui noi vogliamo dare seguito prendendo delle iniziative in nome di David Sassoli per la buona politica e per l'Europa". I senatori del pd, guidati dalla capogruppo a Simona Malpezzi e dai suoi vice, Franco Mirabelli e Caterina Biti, hanno reso omaggio a Sassoli.

Anche il sottosegretario agli Affari europei Enzo Amendola si è recato alla camera ardente, insieme alla delegazione Pd. Con i vertici del partito si è schierato in picchetto attorno al feretro del Presidente del Parlamento europeo. In un'intervista al Gr1, il suo ricordo: "David Sassoli è stato un grande interprete dei valori migliori della tradizione democratica italiana rafforzata da un europeismo che lo ha visto protagonista. La sua presidenza non era cerimoniale e non era burocratica. Lui ha combattuto negli ultimi due anni perché il parlamento avesse voce in capitolo al servizio dei cittadini europei". 

"Ho conosciuto David Sassoli come presidente dei conservatori europei e posso dire che era una persona leale che rispettava gli avversari e per questo mi mancherà", ha detto la presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, dopo aver visitato la Camera ardente.

"La scomparsa di David Sassoli lascia un vuoto enorme, era un grande italiano e un grande europeo": queste le prime parole di Luigi Di Maio in apertura del vertice dei ministri degli Esteri Ue a Brest, nel nord-ovest della Francia, dove i rappresentanti delle diplomazie europee hanno osservato un minuto di silenzio, in piedi, in memoria del presidente del Parlamento europeo scomparso due giorni fa.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie