ANSAcom

ANSAcom

Intesa:da automazione a turismo le Imprese Vincenti crescono

Alas Meccanica, Osai e Mutika tra le pmi protagoniste del tour

Milano ANSAcom

Dall’automazione industriale alla meccanica fino al turismo, le “Imprese Vincenti” crescono anche nell’anno del Covid. E’ il caso di Alas Meccanica, azienda di Molfetta (Bari) fondata nel 1976, che ha chiuso il 2020 con una crescita del fatturato del 30% e prevede di mantenere questo trend anche nel 2021. E’ anche il caso di Osai, azienda nata 30 anni fa a Torino e specializzata nell’automazione industriale, tornata ai livelli pre-Covid sul fronte degli ordini. C’è poi Mutika, azienda di Modica (Ragusa) che opera da oltre dieci anni nel settore degli eventi aziendali e che durante il lockdown ha messo in atto una forte trasformazione aziendale. Queste sono solo tre delle 14 pmi protagoniste della quinta tappa del tour “Imprese Vincenti” di Intesa Sanpaolo, dedicata a filiere e territorio.

“Siamo un’azienda storica sul territorio – racconta Myriam Cormio, general manager di Alas Meccanica, attiva nella realizzazione di alberi di trasmissione per pompe centrifughe. "All’inizio della pandemia - spiega - abbiamo avuto un primo momento di panico, perché lavoriamo molto con l’estero, ma siamo riusciti a non fermarci mai e a conseguire risultati migliori rispetto al passato". Alla Osai hanno una “visione incredibile sul 2022”, spiega la presidente Mirella Ferrero, sottolineando che a fine settembre l'azienda "ha raggiunto l’ordinato di fine 2019, ricevendo ordini in maniera anticipata rispetto a quanto previsto”. Innovazione tecnologica e persone sono i punti di forza dell'azienda, spiega Ferrero, sottolineando anche l’importanza della filiera: “siamo in una zona bellissima, ma lontana dai grandi nuclei industriali, per cui, la filiera è fondamentale per noi”.

Per quanto riguarda Mutika, è “un’azienda solida”, dice il ceo Stefano Giaquinta, aggiungendo di aver affrontato “il 2020 con serenità, perché avevamo alle spalle anni di grande crescita”. Il periodo del lockdown, “abbiamo preso atto delle difficoltà del momento e abbiamo voluto interpretarlo come un’opportunità per ripensare alla struttura aziendale”, afferma Giaquinta, che guarda al futuro post Covid “con positività”.

In collaborazione con:
Intesa Sanpaolo

Archiviato in


Modifica consenso Cookie