Spagna: bar e strade si riempiono, ma aumentano i controlli

Schierati più agenti nei punti critici delle principali città

(ANSA) - MADRID, 15 MAG - Dehors dei bar e strade piene, giovani con voglia di divertimento e poliziotti e vigili intenti a cercare di evitare assembramenti e far rispettare le misure anticovid: in diverse zone della Spagna, riporta il quotidiano El País, il primo weekend senza stato d'emergenza ha portato finora a scene più vicine a quelle dei tempi della normalità pre-pandemia, anche se senza gli eccessi di una settimana fa, quando la fine del coprifuoco notturno è stata ricevuta da centinaia di persone con celebrazioni simili a quelle di Capodanno, spesso senza mascherine e distanziamento sociale.
    Questa volta, in molte città le autorità hanno intensificato la presenza della polizia: a Barcellona, per esempio, gli agenti hanno disperso nella serata di venerdì circa 7.200 persone dalla zona delle spiagge, riporta la radio pubblica spagnola Radio Nacional.
    Le restrizioni agli orari di bar e locali tuttora vigenti in quasi tutte le principali città hanno poi contribuito a evitare situazioni fuori controllo in spazi pubblici.
    Alla vigilia del primo weekend completo senza limiti agli spostamenti fra regioni, si è registrato un importante incremento del traffico sulle strade e del flusso di passeggeri sui treni, in particolare in uscita da Madrid e verso le zone costiere della parte mediterranea della Spagna e al sud. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie