Cronaca
  1. ANSA.it
  2. Cronaca
  3. Migranti: da Schinas piano per Balcani, 'risposta europea'

Migranti: da Schinas piano per Balcani, 'risposta europea'

Venti misure operative divise in 5 'pilastri'

"La risposta ai nostri problemi sulla migrazione è europea, il modo migliore per affrontarla è lavorare insieme". Lo ha detto il vicepresidente della Commissione Europea Margaritis Schinas presentando un piano in 20 azioni concrete per i Balcani occidentali.

Il Piano d'azione per i Balcani occidentali individua 20 misure operative strutturate in 5 pilastri, ha spiegato Schinas. Ovvero "rafforzare la gestione delle frontiere lungo le rotte, velocizzare le procedure di asilo e sostenere la capacità di accoglienza, combattere il traffico di migranti, migliorare la cooperazione in materia di riammissione e rimpatri e realizzare l'allineamento della politica dei visti".

Le misure si concentrano sul sostegno o sulle azioni dei partner dei Balcani occidentali e sull'azione nell'Ue. L'obiettivo è rafforzare la cooperazione in materia di migrazione e gestione delle frontiere con i partner dei Balcani occidentali, alla luce del loro status unico in vista dell'adesione all'Ue e dei loro continui sforzi per allinearsi alle norme comunitarie. "Siamo stati chiari che c'è l'imperativo ad agire, il nostro piano delinea 20 azioni concrete che possiamo prendere subito per ridurre i numeri d'ingresso", ha precisato Schinas.

La Commissaria agli affari interni Ylva Johansson ha sottolineato che "tutti i migranti che entrano nell'Ue devono essere registrati altrimenti il nostro sistema non funziona". Per Johansson "la rotta dei Balcani occidentali è al centro della nostra attenzione da un po' di tempo. Alla riunione degli Affari interni del 13 ottobre, i ministri hanno concordato un approccio comune. Questo è stato ulteriormente elaborato nei processi di Praga e Berlino. A Tirana, all'inizio di novembre, con i partner dei Balcani occidentali, abbiamo fatto progressi sull'allineamento dei visti e sulla lotta al traffico di migranti. Ma le sfide rimangono. Con il presente piano d'azione ci basiamo sulla nostra buona cooperazione e forniamo un percorso per continuare a lavorare a stretto contatto", ha precisato.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Modifica consenso Cookie