Umbria

Tiro a volo: Emir Cup; vincono Fabbrizi e Stanco

A Massa Martana in 171 si sfidano per trofeo Sua Altezza Kuwait

(ANSA) - MASSA MARTANA, 27 AGO - E' tornata la Emir Cup, manifestazione internazionale di tiro a volo giunta alla settima edizione e nata dalla collaborazione tra il TAV Umbriaverde e l'ambasciata del Kuwait in Italia per celebrare la vicinanza tra il Paese del Golfo Persico e la Federazione Italiana e intitolata alla memoria di Sua Altezza l'Emiro Sheik Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah.
    Sulle pedane dell'impianto di Todi-Massa Martana si sono avvicendati 171 specialisti di Fossa Olimpica e 50 di Skeet nel pieno rispetto delle vigenti normative per la tutela della salute pubblica. Nella Fossa Olimpica, il migliore della classifica riservata ai tiratori con esperienza internazionale (ID number) è stato Massimo Fabbrizi. Il Carabiniere di Monteprandone medaglia d'argento ai Giochi di Londra 2012, si è presentato in finale con il punteggio di 119/125 +5 e ha poi fatto ricorso alla sua esperienza di campione navigato per tenere a bada gli avversari. A dargli filo da torcere è stato il collega d'Arma Daniele Resca, che ha insediato il suo primato fino all'ultimo piattello. Il verdetto finale è stato comunque a favore di Fabbrizi per 44-43 su 50 piattelli. Terzo il poliziotto brindisino Emanuele Buccolieri con 35/40.
    Nella prova femminile si è imposta Silvana Maria Stanco, quinta classificata ai recenti Giochi di Tokyo, che si è messa al collo l'oro con 43/50 in finale. Sul podio per l'argento la modenese Giulia Grassia, seconda classificata con 40/50, e per il bronzo Maria Lucia Palmitessa, terza con 30/40. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie